A tavola Tutti uguali,150.000 menu gluten-free nelle scuole



Oltre 150.000 pasti senza glutine saranno distribuiti da oggi al 22 maggio nelle mense delle scuole materne e elementari in oltre 100 comuni italiani, per far sentire i bambini tutti uguali a tavola. Si chiama "Tutti a tavola, tutti insieme" l'iniziativa di educazione alimentare negli istituti scolastici promossa dall'Associazione italiana celiachia (Aic) per la settimana dedicata a questa malattia, di cui si celebra il 16 maggio la giornata mondiale.
"Sarà un'occasione - spiega Paola Fagioli, vicepresidente dell'Aic - per informare bambini, famiglie e personale scolastico con materiale divulgativo, ma sarà anche un momento di condivisione, che permetterà a tanti bambini celiaci, almeno per un giorno, di non sentirsi diversi. Lo slogan dell'iniziativa è, infatti: Una società più inclusiva è una società migliore per tutti". In occasione della settimana di sensibilizzazione, anche l'Italia aderisce all'iniziativa della Federazione delle Associazioni Celiachia Europee, che prevede una 'virtual run' internazionale. Dal 16 al 22 maggio chi vorrà aderire potrà camminare, correre o pedalare, ovunque vorrà, per 3 o 10 km, senza dimenticare di postare sui social una foto. La quota di iscrizione alla corsa virtuale è di 10 euro, di cui 4 andranno alle associazioni di pazienti e 6 al fondo di emergenza per i celiaci ucraini, che si trovano ad affrontare le sfide della malattia in un contesto di guerra. "Fare attività fisica questa volta farà 4 volte bene: alla salute, all'umore, alla conoscenza della celiachia e ad aiutare gli ucraini", commenta Giuseppe Di Fabio, presidente Aic.
Molte le iniziative previste in tutte le regioni, sia online che in presenza (www.settimanadellaceliachia.it). In Piemonte un corso sull'Alimentazione Senza Glutine per Ristoratori, in Calabria un filo diretto con il nutrizionista per fugare dubbi e perplessità, in Abruzzo un corso di cucina gluten-free rivolto alle strutture turistico-ricettive, in Campania screening gratuiti in diverse città. Mentre una diretta Facebook sulla pagina Aic, affronterà insieme agli esperti, il tema "Celiachia & sport".















Cronaca

le foto

Cedro abbattuto sul Doss Trento, Ianeselli: "Un cero per San Vigilio"

Gli uomini del Servizio lavori pubblici comunali stanno operando con tre squadre al taglio del grande cedro spezzato dalla saetta ieri sera sul Doss Trento. Il vicesindaco Roberto Stanchina, presente al momento della caduta del fulmine ed ancora scosso da quanto accaduto, ha ribadito al telefono: "Credetemi, si è trattato di un vero e proprio miracolo!". E come ha aggiunto sui social il sindaco Franco Ianeselli, "non sono credente ma in questa occasione un cero a San Vigilio andrebbe acceso!". C.L.









Dillo al Trentino