Von der Leyen lancia un'Alleanza globale contro i trafficanti



<p>BRUXELLES - "Sappiamo quanto sia difficile affrontare il traffico dei migranti ma quando abbiamo unito le forze abbiamo fatto progressi. Dalla mia visita a Lampedusa abbiamo unito le forze con l'Italia. La gestione della crisi è importante ma non è abbastanza. Serve una risposta sistemica che escluda i trafficanti da queste attività". Lo ha detto la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, aprendo la conferenza per un'Alleanza globale contro i trafficanti a Bruxelles. "Dobbiamo stabilire nuove partnership bilaterali che si concentrino sulle rotte ma anche abbiamo anche bisogno di un'Alleanza globale", ha aggiunto.</p> <p>La Conferenza organizzata raccoglie i rappresentanti di 57 Paesi del mondo ed era stata annunciata da von der Leyen allo State of Union dello scorso settembre. Per l'Italia partecipa il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi. "Dobbiamo cooperare tra Paesi membri e agenzie con un unico centro europeo che coordini le informazione. Europol deve aumentare le proprie forze per affiancare i Paesi membri", ha spiegato von der Leyen annunciando anche un aggiornamento della legislazione europea per rendere più efficace la lotta al traffico", ha spiegato von der Leyen. "Dobbiamo prevenire e dissuadere le persone di affidare la propria vita ai trafficanti. Il miglior modo di salvare vite e' evitare che queste persone intraprendono quel viaggio", ha aggiunto.</p>









Scuola & Ricerca



In primo piano