il lutto

«Così giovane ma facevi cose immense»: il dolore per la morte di Sebastiano Battisti

Lutto a Besenello dove il 23enne viveva. Il sindaco: «era un ragazzo solare, una persona preparata e non era uno sprovveduto»

LA TRAGEDIA: La caduta sull’Ortles



BESENELLO. ''Oggi è un giorno tra i più tristi: il giovanissimo Sebastiano Battisti ha perso la vita in un incidente in montagna. Alla sua famiglia possa arrivare il forte abbraccio della comunità in questo momento terribile. 'Era un ragazzo molto solare, un grande amante della montagna ma soprattutto era una persona preparata non uno sprovveduto. Oggi è il tempo del silenzio e del ricordo di Sebastiano e del padre Andrea, accomunati dallo stesso tragico destino”.

Andrea Battisti aveva perso la vita il 26 agosto del 2007, a Crosano di Brentonico. L’uomo era caduto mentre preparava una cordata facile per i suoi figli ed altri bambini.

Le parole dedicata a Sebastiano Battisti sono del sindaco di Besenello, Cristian Comperini.

Parole che rappresentano il lutto che sta vivendo l’intera comunità di Besenello per la tragedia sull’Ortles che ha strappato alla vita il 23enne.

“Non abbiamo parole per descrivere il nostro dolore,nel pieno della tua vitalità e della tua forza fisica ci hai salutati per sempre e per sempre noi ti ricorderemo perché anche se in giovane età facevi tante cose immense...ciao Sebastiano” si legge in uno dei ricordi lasciati su Facebook.

"Tutto il nostro corpo è vicino alla famiglia ed al fratello, nostro vigile, per la tragica scomparsa di Sebastiano” scrivono i vigili del fuoco di Besenello.

















Cronaca







Dillo al Trentino