gli eventi

Lago di Garda, 10 giornate di musica con il «Malcesine Music Festival»

Si parte il 14 maggio per finire il 26 agosto: in programma Francesco Baccini, i Ridillo e il jazz con Ottolini



LAGO DI GARDA. Un nuovo festival musicale prenderà vita a Malcesine sul lago di Garda.

Il Malcesine Music Festival si svolgerà nel corso di 10 giornate distribuite tra il 14 maggio e il 26 agosto: la cadenza variabile dei concerti permetterà alla musica di accompagnare l’intera stagione turistica del paese in riva al Garda.

Sarà un festival "diffuso”: ogni giornata sarà caratterizzata da una molteplicità di appuntamenti, tutti a ingresso gratuito, in varie location.

La direzione artistica di Mauro Ottolini, uno dei più noti jazzisti nazionali, promette un’apertura stilistica a largo raggio: dal cantautorato al pop di qualità, dal rock ’n’ roll al jazz, con progetti musicali pensati per essere immediatamente coinvolgenti, a volte addirittura scatenati.

I protagonisti? Da Francesco Baccini a Fabrizio Bosso, dai Licaones all’Orchestra Ottovolante, dai Ridillo a Little Taver. Gli spettacoli valorizzeranno l’intero territorio cittadino, anche grazie alle numerose marching bands che si esibiranno andando in parata per le vie, le piazze e anche la spiaggia di Malcesine. 

Sabato 14 maggio le note inaugurali saranno quelle della Magicaboola Brass Band, itinerante per le vie del centro storico nel tardo pomeriggio: una parata in stile New Orleans con un repertorio che fa lo slalom tra jazz, blues, etnica, hip hop, funk, canzone popolare. Il concerto serale, avrà per protagonisti i Ridillo, con il loro cocktail raffinato e divertente di funk, soul, afro-brasil (ai Giardini “Padre Mario Casella”).

Domenica 15 l’appuntamento di prima serata sarà ancora ai Giardini “Padre Mario Casella” con Mauro Ottolini e l’Orchestra Ottovolante: il loro nuovo progetto è un omaggio alla musica italiana del dopoguerra in chiave jazz, swing, mambo, cha cha.

Domenica 29 maggio la musica prenderà posto in Piazza del Porto, con il No Smoking Quartet del britannico Alan Farrington: cantante dalla vocalità prorompente e dal timing puntuale e sicuro, specialista nel campo della musica jazz e del rhythm & blues, recentemente salito alla ribalta televisiva nazionale grazie alla partecipazione a The Voice Senior.

In giugno. Entrambe le date del cartellone di giugno prevedono due concerti serali, con orari sfasati per non sovrapporsi. Venerdì 3 giugno, ai Giardini di Palazzo Capitani, la cantante Vanessa Tagliabue Yorke e il pianista Paolo Birro prenderanno spunto dalle composizioni di grandi autori come Jerome Kern, Cole Porter, Billy Strayhorn, George Gershwin per tracciare una loro rotta attraverso l’oceano del jazz classico.

Nella stessa serata si passerà dall’intimismo del duo alla grandiosità di una big band, con la Sound Art Orchestra, il cui percorso musicale nella storia del jazz proseguirà quello iniziato dalla Tagliabue, portandolo sino a esperienze più moderne (ai Giardini “Padre Mario Casella”).

Francesco Baccini, uno dei più importanti cantautori della scuola genovese, diventato ‘eroe’ nazionale con la canzone "Sotto questo sole” sarà il protagonista di venerdì 17 giugno (ai Giardini “Padre Mario Casella”). Nella stessa serata si esibirà anche la Tiger Dixie Band in un pittoresco concerto a bordo del veliero Siora Veronica, col suono del jazz classico degli ‘anni ruggenti’, tra charleston e ragtime.

In luglio. Anche in luglio sono previsti due concerti principali ogni sera. Venerdì 1 in Piazza Magenta (Porto Vecchio) arriveranno i Licaones: Mauro Ottolini, Francesco Bearzatti, Oscar Marchioni e Paolo Mappa trasformano l’acid jazz con verve e ironia, facendo vorticare al suo interno elementi blues, swing, funky, latin.

Successivamente, la stessa sera, il buonumore musicale proseguirà con il funky-groove dei veneziani Ska-J guidati dal cantante e sassofonista Marco ‘Furio’ Forieri (ai Giardini “Padre Mario Casella”).

Venerdì 15 luglio in Piazza Turazza tornerà a farsi ascoltare la Tiger Dixie Band, mentre ai Giardini “Padre Mario Casella” si esibirà il gruppo co-diretto della cantante Chiara Luppi e il trombettista Gianluca Carollo, con un programma trasversale ed eterogeneo, tra sonorità jazz e soul, brani di cantautori italiani e ritmi di samba.

In agosto. Un ferragosto scatenato: lunedì 15 agosto, in Piazza del Porto, il festival ospiterà Little Taver e i Crazy Alligators, che isseranno la bandiera del rock ’n’ roll statunitense, filtrato alla maniera nostrana, con più di una strizzata d’occhio ai ‘cantanti-urlatori’ italiani degli anni Sessanta.

A rendere più piccante lo spettacolo ci penserà la prorompente vocalist Ape Regina drag queen (ovvero Aldo Piazza, la celeberrima Mara Maionchi di Chiambretti Night).

Venerdì 19, ai Giardini “Padre Mario Casella”, The Franks eseguiranno un concerto tributo a quella che probabilmente è stata la più importante, talentuosa e trasgressiva cantante di inizio millennio: Amy Winehouse.

La chiusura del Malcesine Music Festival, venerdì 26 agosto ai Giardini “Padre Mario Casella”, sarà affidata a Mauro Ottolini e Fabrizio Bosso, due degli ottoni più importanti del nostro jazz nazionale, che condividono la leadership del sestetto “Storyville Story”, muovendosi su un terreno congeniale a entrambi: un viaggio musicale alla riscoperta di New Orleans.

Le marching bands. Un vero percorso tematico all’interno del Malcesine Music Festival saranno le marching bands che si esibiranno in quasi tutte le giornate della manifestazione. Le street parades pomeridiane, con ampi organici strumentali che suoneranno in movimento per il paese, avranno per protagoniste formazioni come la già citata Magicaboola Brass Band, la Sauro’s Band (15 maggio), la BandaStorta (29 maggio), la Tiger Dixie Band (17 giugno, 15 luglio e 19 agosto), i Funkasin (1 luglio e 26 agosto).

















Cronaca







Dillo al Trentino