la fuga

Detenuto in permesso fugge con Harley Davidson, 54enne tedesco arrestato sul Garda

Era detenuto nel carcere di Massa. L'intenzione dell'uomo sarebbe stata quella di espatriare per raggiungere la Baviera



DESENZANO. Evaso durante la fruizione di un permesso premio dal carcere di Massa (Massa Carrara), dove era detenuto per condanne definitive per reati contro il patrimonio, un 54enne tedesco è poi riuscito a impossessarsi di una Harley Davidson fingendo di volerla acquistare. Con la moto ha quindi raggiunto Desenzano del Garda (Brescia) dove poi è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri del comando di Massa Carrara.

Secondo i militari l'intenzione dell'uomo sarebbe stata quella di espatriare per raggiungere la Baviera, sua terra d'origine. In base a quanto spiegato dall'Arma il 54enne, durante il permesso premio, si sarebbe messo in contatto con un uomo di Carrara che aveva messo in vendita, su siti specializzati, la sua Harley Davidson modello Electra Glide, del valore di oltre 23mila euro.

Con un taxi avrebbe quindi raggiunto la casa del proprietario della moto il quale, ignaro dell'identità del tedesco, avrebbe consentito in buona fede a quello che si era presentato come potenziale acquirente, di provare la moto per verificarne lo stato di efficienza. Solo che il 54enne non ha fatto più ritorno quindi il proprietario della moto si è rivolto ai carabinieri della stazione di Avenza.

I militari del nucleo investigativo di Massa, coordinati dalla Procura, si sono messi sulle tracce del 54enne e, dopo aver ricostruito i percorsi fatti dal fuggitivo in varie località di villeggiatura del nord Italia, lo hanno individuato nella camera di un agriturismo, nei pressi di Desenzano del Garda. Avuta certezza della presenza del ricercato nella struttura, i militari hanno fatto scattare il blitz concluso con l'arresto del fuggitivo, che non ha opposto resistenza. Il 54enne ora è rinchiuso nel carcere di Brescia: dovrà rispondere di truffa ed evasione oltre a dover scontare una condanna per cumulo di pene per complessivi 3 anni di reclusione inflitta dal tribunale di Terni per reati commessi in passato. Nel corso dell'operazione è stata recuperata anche la moto rubata che il tedesco aveva custodito in un locale dell'agriturismo e che è stata restituita al legittimo proprietario.

















Montagna







In primo piano

le immagini

Manifestazione No Tav contro la circonvallazione: "Fermarla tocca a noi"

Una manifestazione del movimento No Tav contro la circonvallazione ferroviaria si è svolta sabato pomeriggio (10 giugno) a Trento. Denunciati i pericoli ambientali e sanitari. Il corteo, partito da piazza General Cantore, ha toccato anche via Brennero costeggiando i cantieri, per poi tornare in centro e finire in piazza Fiera (foto di Daniele Peretti e Paolo Pedrotti)