Trump fa appello contro la sentenza su immunità per il 6 gennaio

Avvocati tycoon: 'Non deve essere processato'

WASHINGTON


(ANSA) - WASHINGTON, 07 DIC - Donald Trump ha annunciato che farà appello contro la sentenza di un giudice di Washington che gli ha negato l'immunità nel processo per il suo ruolo nell'assalto a Capitol del 6 gennaio 2021 e sul tentativo di ribaltare le elezioni del 2020. Lo riporta il Washington Post. Si tratta di un passaggio procedurale minore, ma che potrebbe ritardare il processo. Il team legale del tycoon afferma che le accuse secondo cui egli ha cospirato per ostacolare la vittoria di Joe Biden nel 2020 dovrebbero essere respinte per due motivi. In primo luogo, per l'immunità presidenziale. In secondo luogo, poiché Trump è stato assolto dall'impeachmente al Congresso, il processo violerebbe il principio della 'double jeopardy' in base al quale un imputato non può essere giudicato due volte per lo stesso reato. Ma la giudice di Washington, Tanya Chutkan, ha respinto queste affermazioni. La prima udienza del processo federale è fissata per il 4 marzo nella capitale americana. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano

il caso

Il ministro Nordio: «Chico Forti, lavoriamo per il suo ritorno in Italia il prima possibile»

Il Guardasigilli: «Atteso traguardo di consentirgli di scontare la pena nel suo Paese e vicino suoi affetti» (nella foto Chico con lo zio Gianni Forti)

IL PRECEDENTE Nordio: "Gli Usa non dimenticano il caso Baraldini"
COMPLEANNO Chico Forti, 64 anni festeggiati in carcere: "Grazie a chi mi è vicino" 
IL FRATELLO DELLA VITTIMA Bradley Pike: "E' innocente"

CASO IN TV La storia di Chico in onda negli Usa sulla Cbs