Segre: Sala, pronti a tornare in piazza

Sindaco, marcia è un no all'odio e all'antisemitismo

MILANO

(ANSA) - MILANO, 10 DIC - "Mandiamo un messaggio ai fomentatori di odio: avete visto stasera la mobilitazione di sindaci e cittadini e siamo pronti a tornare in piazza se questo clima di odio non cambierà". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, dal palco della manifestazione 'L'odio non fa futuro' in sostegno alla senatrice a vita Liliana Segre. Secondo il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, esiste un rischio razzismo in Italia. "E come no - ha risposto a chi glielo ha chiesto - Siamo qua anche per questo, certo che c'è.

Io voglio continuare a credere nella bontà degli italiani. Però è chiaro che viviamo in un'epoca in cui è facile far montare le tensioni e gli odii e per cui noi sindaci più di altri ce ne accorgiamo, ed è prima di tutto nostro dovere essere qua". "Il nostro è un no all'odio e all'antisemitismo. Seicento sindaci non si muovono per niente, si muovono perché credono in qualcosa", ha concluso parlando della marcia.