Sbalzi d'umore e mal di stomaco, Long Covid in 4 bimbi su 10



I sintomi del Long Covid interessano circa 4 bambini su 10 sotto i 14 anni guariti dal Sars-CoV-2, durano almeno un paio mesi e spesso riguardano disturbi gastrointestinali o difficoltà a concentrarsi. A studiarli in modo approfondito, il più ampio studio condotto finora in materia e pubblicato sulla rivista 'The Lancet Child & Adolescent Health'.

I ricercatori del Copenhagen University Hospital hanno incluso nello studio bambini tra 0 e 14 anni che avevano avuto un tampone positivo tra il 1 gennaio 2020 e il 12 luglio 2021 e un gruppo di controllo. Hanno quindi somministrato alle famiglie un questionario con domande sui 23 sintomi tipici del long Covid. Le risposte ottenute da 10.997 casi confermati e 33.016 che non avevano mai avuto la malattia evidenziano che gli under 14 del primo gruppo avevano maggiori probabilità di manifestare disturbi a lungo termine e in media sono durati per più di 2 mesi. In particolare, tra 0 e 3 anni, il 40% di chi aveva avuto Covid ha manifestato sintomi, a fronte del 27% di chi non lo aveva avuto, e i disturbi più frequenti sono stati sbalzi d'umore, eruzioni cutanee e mal di stomaco. Nella fascia 4-11 anni sono stati il 38% rispetto al 34% e hanno riportato soprattutto sbalzi d'umore, difficoltà a concentrarsi, eruzioni cutanee. Mentre, fra i 12-14enni, aveva avuto sintomi il 46% di chi aveva avuto il Covid e il 41% del gruppo controllo e, in questo caso, si è trattato per lo più di affaticamento, sbalzi d'umore e difficoltà a concentrarsi.

















Cronaca







Dillo al Trentino