Russia: fermata reporter contraria alla guerra

Lo dice l'avvocato di Marina Ovsyannikova all'Afp

MOSCA


(ANSA) - MOSCA, 10 AGO - La giornalista 'no-war' russa Marina Ovsyannikova è stata fermata dalla polizia con l'accusa di "aver screditato" l'esercito: lo ha detto all'Afp il suo avvocato, Dmitri Zakhvatov. "Siamo attualmente con gli investigatori. Un'indagine è stata aperta" contro Ovsyannikova per "diffusione di informazioni false" sull'esercito russo, ha detto il legale, aggiungendo che la reporter "è stata fermata". Ovsyannikova è nota per essersi presentata a sorpresa in diretta davanti alle telecamere della tv di Stato russa durante il tg mostrando un cartello contro la guerra in Ucraina ordinata da Vladimir Putin. (ANSA).

















Cronaca







Dillo al Trentino