Romeo, dalla Nato furore bellicista, rischio guerra nucleare

Per l'Ucraina intensificare lavoro diplomatico, serve una tregua

ROMA


(ANSA) - ROMA, 25 MAG - "A Bruxelles parlano di vertice per la pace ma pensano alla guerra. Inebriati come sono dal furore bellicista rinnegano la stessa Costituzione Europea che nei suoi principi fondamentali si prefigge di promuovere la pace di fronte alle controversie internazionali". Così Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato, commenta ad Affaritaliani.it le parole del segretario generale della Nato Stoltenberg. Per l'Ucraina "la priorità è intensificare il lavoro diplomatico per arrivare ad una tregua. Chi non comprende questo ci sta portando verso una guerra nucleare e sempre più vicini al punto di non ritorno", conclude. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano