viminale

Per G20 di Roma lo scudo anti droni e 500 militari in più

La decisione è stata presa dopo la riunione del Comitato per la sicurezza. Intensificata l'attività di monitoraggio di siti e social network 

ROMA

ROMA. Per assicurare lo svolgimento in sicurezza del G20 di Roma del 30 e 31 ottobre  "è stata condivisa l'esigenza di implementare di 500 unità aggiuntive delle forze armate il contingente dell'operazione Strade sicure".

Così il Viminale, dopo la riunione del Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica.

Inoltre, per quell'occasione, "sarà incrementata la sorveglianza e la difesa dello spazio aereo della Capitale attraverso il concorso di assetti specialistici, ivi incluso il sistema anti-drone, delle Forze armate".

Le forze di polizia, inoltre, in vista dell'entrata in vigore dell'obbligo del green pass e del "prossimo impegnativo periodo", dovranno "intensificare le attività di prevenzione delle possibili cause di turbativa, con il rafforzamento dei dispositivi di osservazione e di vigilanza del territorio e degli obiettivi sensibili, nonché dei servizi di monitoraggio dei siti web e dei social network, anche per garantire a tutti la libertà di manifestare pacificamente e nel rispetto delle regole".