Partito di Gantz attacca il governo, 'elezioni subito'

Eisenkot, 'esecutivo ha fallito obiettivi'

TEL AVIV


(ANSA) - TEL AVIV, 29 MAG - Gadi Eisenkot - dello stesso partito del ministro Benny Gantz e membro osservatore del Gabinetto di guerra israeliano - ha preso le distanze dal governo del premier Benyamin Netanyanu chiedendo "elezioni al più presto" e accusandolo di "aver fallito gli obiettivi". "Di recente - ha spiegato Eisenkot riferendosi alla decisione di entrare nel governo - la nostra influenza nel governo è diminuita. Sono entrate in gioco anche considerazioni politiche e di altro tipo". "Il ritorno degli ostaggi - ha aggiunto - è un dovere morale supremo di un paese che non è riuscito a proteggere i suoi cittadini ma anche una precisa esigenza strategica" (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano