OpenAI, 'la nostra intelligenza artificiale è abbastanza sicura'

Il Ceo dopo le polemiche sulla voce di Scarlett Johansson



(ANSA-AFP) - SEATTLE, 22 MAG - OpenAI afferma che la sua intelligenza artificiale è "abbastanza sicura". Lo ha detto il Ceo Sam Altman durante un evento di Microsoft - società che finanzia l'azienda - proprio nel mezzo di una polemica su una presunta clonazione della voce di Scarlett Johansson per l'ultima versione di ChatGpt. "Diamo per scontato" che GPT-4, sebbene "lontano dall'essere perfetto sia generalmente considerato abbastanza robusto e sicuro per un'ampia varietà di usi", ha affermato Altman. "Il mio più grande consiglio - ha poi aggiunto rivolgendosi al pubblico degli sviluppatori - è che questo è un momento speciale, approfittatene". Altman ha poi insistito sul fatto che OpenAI ha svolto "un'enorme quantità di lavoro" per garantire la sicurezza dei suoi modelli. Altman è salito alla ribalta mondiale dopo che OpenAI ha rilasciato ChatGpt nel 2022, ora è alle prese con le tante domande sulla sicurezza dei sistemi di IA. Proprio nei giorni scorsi si è sciolto il team dell'azienda dedicato allo studio dei rischi di questa tecnologia, dopo che sono andati via il co-fondatore dell'azienda Ilya Sutskever e il co-leader del team Jan Leike. Nelle scorse ore Scarlett Johansson ha espresso indignazione per una voce utilizzata dall'ultima versione di ChatGpt che suona simile alla sua nel film del 2013 Her e per cui ha negato il permesso all'utilizzo. Altman si è scusato con l'attrice, ha messo in pausa la voce, ma ha insistito sul fatto che non era basata sulla sua voce. (ANSA-AFP).













Scuola & Ricerca

In primo piano