Navi e aerei militari per svuotare Lampedusa, più Cpr

Sistema accoglienza sotto pressione, ecco le misure del Viminale

ROMA


(ANSA) - ROMA, 30 MAR - Navi e aerei militari per svuotare Lampedusa nelle giornate di picco di presenze nell'hotspot; esame accelerato alla frontiera delle domande di asilo per agevolare il rimpatrio verso i Paesi sicuri; rafforzamento delle espulsioni con il potenziamento del numero e dei posti per i Centri di permanenza per il rimpatrio: ne servono almeno uno a regione. Sono alcune delle misure cui sta lavorando il Viminale - a quanto apprende l'ANSA - per affrontare il boom di sbarchi di migranti che ha messo sotto forte pressione il sistema d'accoglienza (sono 120mila le presenze). Non si pensa, invece a tendopoli o alla requisizione di edifici; l'obiettivo del ministero è, anzi, quello di ridurre l'impatto sul territorio della accoglienza. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano