Mosca, le sanzioni Usa un'ingerenza prima del voto russo

Lo ha detto l'ambasciatore di Mosca in Usa Antonov

MOSCA


(ANSA) - MOSCA, 23 FEB - Le nuove sanzioni americane "sono un nuovo tentativo sfacciato e cinico di ingerenza negli affari interni della Russia, di obbligarci a rinunciare ai nostri interessi vitali, di dividere la società russa alla vigilia delle elezioni presidenziali". Lo ha detto l'ambasciatore di Mosca negli Stati Uniti, Anatoli Antonov, citato dalla Tass. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano