Ministra tedesca, anti-israeliana la cerimonia alla Berlinale

Roth: 'spaventosamente unilaterale', da registi odio per Israele

BERLINO


(ANSA) - BERLINO, 26 FEB - La ministra per la Cultura e i Media tedesca, Claudia Roth, in sintonia con il cancelliere Olaf Scholz, ha criticato come "spaventosamente unilaterale e caratterizzata da un profondo odio per Israele" la cerimonia di premiazione del Festival cinematografico di Berlino in cui diversi registi e giurati hanno chiesto un cessate il fuoco a Gaza e denunciato le uccisioni di palestinesi. L'esponente dei Verdi ha annunciato un esame dei fatti finalizzato ad evitare che simili episodi si ripetano in futuro alla Berlinale. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano