Mattarella, Paesi e Istituzioni sono chiamati al dialogo

La pace è un diritto iscritto nelle coscienze

ROMA


(ANSA) - ROMA, 04 OTT - "Sono trascorsi ottocento anni dall'incontro tra Francesco d'Assisi e Malek al-Kamel. Ed è la sincera volontà di dialogo ciò cui sono chiamati anzitutto i Paesi e le istituzioni, per garantire futuro all'umanità. La pace è un diritto iscritto nelle coscienze e rappresenta l'aspirazione più profonda di ogni persona, appena alza lo sguardo oltre il proprio presente". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella parlando ad Assisi per le celebrazioni di san Francesco. (ANSA).

















Cronaca







Dillo al Trentino