Macron conferma Borne, nuovo governo ai primi di luglio

Premier dovrà presentargli proposte a fine settimana prossima

PARIGI


(ANSA) - PARIGI, 25 GIU - Il presidente francese Emmanuel Macron ha "deciso di confermare la fiducia" alla prima ministra Elisabeth Borne dopo un primo giro di consultazioni con le forze politiche seguito alla sconfitta subita nelle legislative di domenica. Lo ha annunciato in un'intervista alla Afp. Macron ha detto di avere dato alla premier l'incarico di sondare i partiti e di presentare entro la fine della prossima settimana delle proposte per la formazione di un "nuovo governo d'azione" che dovrà essere nominato "nei primi giorni di luglio". All'esecutivo potranno unirsi, ha spiegato, rappresentanti di forze politiche pronte a cooperare. "Al mio ritorno dai vertici del G7 e della Nato - ha detto Macron - la prima ministra mi sottoporrà delle proposte per una tabella di marcia per il governo della Francia per i prossimi mesi e i prossimi anni, e per la composizione di un nuovo governo d'azione al servizio della Francia che formeremo nei primi giorni di luglio". A tale governo, ha spiegato, potranno unirsi rappresentanti di forze politiche pronte a cooperare con la maggioranza. "Ho fiducia - ha aggiunto il presidente - nella nostra capacità collettiva di farcela. Ho fiducia nella capacità della prima ministra di farlo emergere. Ho fiducia nel senso di responsabilità delle forze di governo". La linea rossa del nuovo governo sarà di non aumentare "né le tasse né il debito", ha aggiunto Macron, sottolineando che non rinuncerà alle riforme relative alle pensioni e al pieno impiego. Si tratta, ha insistito, delle "due grandi riforme che dobbiamo condurre attraverso la concertazione, senza totem né tabù". (ANSA).

















Cronaca







Dillo al Trentino