violenza

Lite al supermercato: aggredita con in braccio bimba

Arrestato per maltrattamenti in famiglia un 62enne già noto alle forze dell'ordine



NAPOLI. A Nola i Carabinieri della locale compagnia hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 62enne già noto alle forze dell'ordine.

Questo quanto successo: alcune persone chiedono aiuto al 112. Nel parcheggio di un supermercato un uomo ha infatti appena minacciato di morte e poi aggredito una donna. La vittima, con in braccio una bambina di 6 anni, si è rifugiata nel punto accoglienza del supermercato e l'aggressore non va via. Passano pochi minuti e i carabinieri della sezione radiomobile arrivano sul posto bloccando l'uomo e approfondiscono la vicenda.

I due protagonisti vivono una relazione sentimentale da 12 anni e dalla loro relazione sono nate due bambine. Da gennaio di quest'anno la relazione si interrompe ma concordano di rimanere a vivere insieme per il bene delle figlie. A quel punto il comportamento del 62enne cambia - riferiscono i Carabinieri - aumentando progressivamente in aggressività e violenza fino a quando la vittima non decide di andare via e di trasferirsi in Puglia dove trova anche un lavoro. Il 62enne, più volte, però si presenta sul luogo di lavoro. Una presenza fissa che rende la vittima sempre più agitata e nervosa. La donna lo denuncia in due occasioni e i carabinieri ricostruiscono l'intera storia e le aggressioni che la vittima ha dovuto subire. In un'occasione l'uomo aveva picchiato anche il padre della donna e per lui ci vollero 30 giorni di riposo medico. Ora l'arrestato è in carcere ed è in attesa di giudizio. 













Scuola & Ricerca

In primo piano