Lavrov, '500 anni di dominio occidentale stanno finendo'

'Emerge un mondo multipolare. La Russia è diventata più forte'

ROMA


(ANSA) - ROMA, 10 DIC - "Presumo che abbiate discusso del mondo multipolare che sta emergendo dopo 500 anni di dominio occidentale". Si è espresso così il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov intervenendo online al forum di Doha e spiegando di non aver potuto ascoltare le discussioni precedenti. Lo riporta la Tass. Lavrov ha aggiunto che la Russia è già diventata molto più forte e che questo è il principale risultato delle azioni militari scatenate dagli Stati Uniti in Ucraina. "Il risultato della guerra contro la Russia, lanciata dagli Stati Uniti per mano dell'Ucraina, è già visibile. Avete menzionato l'espansione della Nato, ma il risultato principale per noi e, tra l'altro, per altri che lo sentiranno più tardi, è che la Russia è già diventata molto più forte di quanto non fosse prima di questi eventi", ha affermato il ministro degli Esteri russo. Lavrov ha poi paragonato la situazione attuale a quella del passato: "All'inizio del XIX secolo, Napoleone riunì quasi tutta l'Europa per attaccare la Russia. Lo abbiamo sconfitto e siamo diventati più forti dopo questa aggressione. A metà del secolo scorso - ha continuato il ministro degli Esteri russo - Hitler ha fatto la stessa cosa, ha messo sotto il suo comando la maggior parte dei Paesi europei per lanciare un'aggressione contro la Russia. Anche lui fu sconfitto e noi diventammo più forti dopo questa guerra". (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano