Landini, 'precettazione scioperi è logica autoritaria'

'Salvini maschera un attacco alla democrazia, è inaccettabile'

ROMA


(ANSA) - ROMA, 05 DIC - Le parole di Matteo Salvini "in realtà mascherano un attacco al diritto di sciopero. Nel nostro Paese è la Costituzione che lo garantisce. Lo sciopero non è un diritto delle organizzazioni sindacali o di qualche sindacalista, è un diritto delle persone". Lo ha detto il segretario generale della Cgil Maurizio Landini rispondendo ai cronisti a Bruxelles. "In Italia esiste una legge voluta dal sindacato, che da altri parti in Ue non esiste, in cui noi abbiamo accettato di regolamentare lo sciopero nei settori pubblici", ha spiegato Landini secondo cui la precettazione "è inaccettabile, ed è una logica autoritaria e anti-democratica". (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano