Israele: morti altri 3 soldati, sono 401 da inizio guerra

Uccisi ieri un 19enne, un 22enne e un 36enne

ROMA


(ANSA) - ROMA, 04 DIC - L'esercito di Israele ha annunciano che altri tre soldati sono stati uccisi ieri combattendo contro Hamas nella Striscia di Gaza, portando a 401 il bilancio delle vittime militari dall'inizio della guerra il 7 ottobre. Le Forze di difesa israeliane (Idf) hanno diffuso stamattina un comunicato che elenca le ultime vittime: il 36enne Neriya Shaer di Yavne, il 22enne Ben Zussman di Gerusalemme e il 19enne Binyamin Yehoshua Needham di Zikhron. Citate dai media locale le Idf spiegano che dei 401 soldati morti 75 sono rimasti uccisi durante l'offensiva di terra all'interno della Striscia, mentre la stragrande maggioranza degli altri negli scontri nel sud di Israele il giorno dell'attacco di Hamas il 7 ottobre. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano

il caso

Il ministro Nordio: «Chico Forti, lavoriamo per il suo ritorno in Italia il prima possibile»

Il Guardasigilli: «Atteso traguardo di consentirgli di scontare la pena nel suo Paese e vicino suoi affetti» (nella foto Chico con lo zio Gianni Forti)

IL PRECEDENTE Nordio: "Gli Usa non dimenticano il caso Baraldini"
COMPLEANNO Chico Forti, 64 anni festeggiati in carcere: "Grazie a chi mi è vicino" 
IL FRATELLO DELLA VITTIMA Bradley Pike: "E' innocente"

CASO IN TV La storia di Chico in onda negli Usa sulla Cbs