Iran impedisce a famiglia di Mahsa di ritirare il Sakharov

Avvocato: 'Bloccati in aeroporto nonostante il visto'

PARIGI


(ANSA) - PARIGI, 09 DIC - Le autorità iraniane hanno impedito di partire per Parigi per ritirare il Premio Sakharov ai genitori e al fratello della 22enne Mahsa Amini, la giovane curda-iraniana morta l'anno scorso mentre era sotto la custodia della polizia morale per avere indossato il velo non correttamente. Il premio é stato assegnato postumo alla giovane vittima. Lo ha dichiarato all'Afp l'avvocato della famiglia in Francia. "Ai familiari è stato vietato di salire sul volo che li avrebbe portati in Francia nonostante avessero il visto", ha detto Chirinne Ardakani. "I loro passaporti sono stati confiscati", ha aggiunto. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano