Inflazione: allarme Confcommercio, a ottobre al 9%

Per metà incide il caro energia

NAPOLI


(ANSA) - NAPOLI, 05 OTT - Allarme inflazione al 9%. Lo lancia il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, oggi a Napoli per l'assemblea regionale dell'organizzazione. Secondo gli 'Appunti sull'economia del Sud' dell'ufficio studi di Confcommercio il 2022 si potrebbe chiudere con un'inflazione media al 7,5%. Mentre nel mese di ottobre i prezzi al consumo salirebbero ancora, segnando un rialzo del 9% su base annua (dall'8,9% di settembre). A pesare è sempre il caro-energia: metà dell'inflazione, infatti, è causata dall'energia in modo diretto (tra il 60% e 80% in modo anche indiretto comprendendo le materie prime alimentari e non). (ANSA).

















Cronaca







Dillo al Trentino