la sentenza

Il trapper Shiva condannato a 6 anni e mezzo: nella sparatoria ferì due “rivali”

Processo con rito abbreviato a Milano: nell’estate 2023 salì sul palco della Trentino Music Arena



MILANO. Il trapper Shiva, all'anagrafe Andrea Arrigoni, è stato condannato oggi (10 luglio) a 6 anni e mezzo per la sparatoria dell'11 luglio 2023, davanti al suo studio di registrazione a Settimo Milanese, nella quale erano rimasti feriti due rivali della crew del rapper Rondo Da Sosa.

Lo hanno deciso i giudici dell'ottava sezione penale del Tribunale di Milano al termine del processo con rito abbreviato. 

Shiva era stato arrestato lo scorso ottobre.Le indagini della polizia hanno ricondotto l'episodio a contrasti tra giovani gravitanti nel mondo della musica rap e trap.

La scorsa estate Shiva si era esibito alla Trentino Music Arena nell'ambito della quattro giorni "Musica e spettacolo" (23-26 agosto), che aveva visto la partecipazione di numerosi artisti.













Scuola & Ricerca

In primo piano