Idrogeno verde, la Ue finanzia la Puglia Hydrogen Valley

Per 2 impianti a Brindisi e Taranto fino a 370 milioni

ROMA


(ANSA) - ROMA, 26 FEB - Il progetto "Puglia Green Hydrogen Valley" è stato selezionato per un finanziamento Ipcei (Importanti Progetti di Interesse Comune Europeo) pari a un importo massimo di 370 milioni di euro. L'iniziativa di Edison Next, Saipem e Sosteneo (società dell'ecosistema Generali Investments per rinnovabili e transizione energetica) è una delle prime per la produzione di idrogeno verde su larga scala in Europa e prevede la realizzazione di due impianti a Brindisi e Taranto, per una capacità di elettrolisi complessiva di 160 Mw. Una volta in esercizio, si stima che gli impianti della Puglia Green Hydrogen Valley saranno in grado di produrre circa 250 milioni di metri cubi di idrogeno verde all'anno. L'Ipcei "Hy2Infra" coinvolge 33 progetti di 32 aziende, provenienti da sette stati membri: Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo e Slovacchia. Puglia Green Hydrogen Valley è uno dei tre progetti italiani a essersi aggiudicato il finanziamento. Gli Stati membri forniranno fino a 6,9 miliardi di euro di finanziamenti pubblici, l'importo di aiuti più elevato approvato finora per gli Ipcei nel campo dell'idrogeno. Si prevede che ciò sbloccherà ulteriori 5,4 miliardi di euro di investimenti privati, per un totale di oltre 12 miliardi di euro. Il progetto "Puglia Green Hydrogen Valley" è stato identificato dalla Regione Puglia come un'opportunità strategica per raggiungere gli ambiziosi obiettivi di transizione energetica che si è prefissata, attraverso la decarbonizzazione del proprio settore industriale ed in particolare del polo siderurgico pugliese. La "Puglia Green Hydrogen Valley" risulta, inoltre, sinergica al progetto di realizzazione di un gasdotto per il trasporto dell'idrogeno tra Brindisi e Taranto, promosso da Snam e anch'esso finanziato da "Hy2Infra". (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano