Hamas, 'riduzione delle richieste? E' propaganda di Israele'

'Condizioni restano fino a fine guerra e ritiro dalla Striscia'

ROMA


(ANSA) - ROMA, 24 FEB - Il capo dello staff del leader di Hamas, Ismail Haniyeh, Taher Anonu, ha affermato che le notizie secondo cui Hamas avrebbe rinunciato ad alcune delle sue richieste nei negoziati per la liberazione degli ostaggi sono "propaganda israeliana", e ha accusato Israele di cercare di ostacolare il tentativo di raggiungere un accordo. Lo riporta Haaretz. Secondo Anonu, le condizioni poste da Hamas per un accordo restano la cessazione della guerra, il ritiro delle forze israeliane da Gaza, la revoca del blocco e la riabilitazione della Striscia di Gaza. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano