Giappone: Pil rivisto al ribasso trimestre luglio-settembre

Pesa l'inflazione e il rallentamento dell'export in Cina

TOKYO


(ANSA) - TOKYO, 08 DIC - Il rallentamento dell'export e il ridimensionamento dei consumi pesano sull'economia del Giappone, rivista al ribasso nel periodo luglio-settembre, dopo aver segnato la prima contrazione negativa in quattro trimestri. Secondo i dati governativi diffusi venerdì il prodotto interno lordo è diminuito dello 0,7% rispetto, rispetto alle stime iniziali dello 0,5% dei precedenti tre mesi; mentre su base annua l'economia si è contratta del 2,9%, più del dato preliminare del 2,1%. I consumi privati, che costituiscono oltre la metà della formazione del Pil, è sceso dello 0,2%, peggio della prima lettura dello 0,04%, mentre sono stati rivisti al rialzo gli investimenti in conto capitale delle aziende, con una diminuzione dello 0,4% rispetto al precedente calo dello 0,6%. Le esportazioni sono cresciute dello 0,4%, più lentamente dello 0,5% segnalato dai dati preliminari, a fronte della frenata della Cina, principale partner di riferimento delle merci Made in Japan. Dati separati del ministero del Lavoro hanno mostrato che i salari reali aggiustati all'inflazione, sono scesi del 2,3% su base annua a ottobre, segnando il diciannovesimo mese declino consecutivo, sebbene in modo più lento rispetto alla diminuzione del 2,9% registrata a settembre. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano