Gaza, Borrell: una nuova carneficina totalmente inaccettabile

Il capo della diplomazia Ue: garantire gli aiuti ai palestinesi

BRUXELLES


(ANSA) - BRUXELLES, 01 MAR - Il capo della diplomazia europea Josep Borrell ha denunciato ieri sera "una nuova carneficina" e vittime "totalmente inaccettabili" dopo la morte annunciata da Hamas di 112 persone durante una distribuzione di aiuti a Gaza sfociata nel caos. "Sono inorridito dalle notizie di ulteriori massacri tra i civili di Gaza che erano alla disperata ricerca di aiuti umanitari", ha scritto Borrell su X. "Queste morti sono completamente inaccettabili", ha detto l'alto rappresentante dell'Ue per gli Affari esteri e la Politica di sicurezza. Secondo Hamas, 112 palestinesi sono stati uccisi e altri 760 feriti ieri quando una folla si è precipitata contro un convoglio di aiuti alimentari nella città di Gaza. Il movimento islamico palestinese sostiene che l'esercito israeliano ha aperto il fuoco sulle persone, mentre Israele riconosce un "tiro limitato" da parte dei soldati che si sono sentiti "minacciati", assicurando che la maggior parte delle persone rimaste uccise si trovavano in una situazione di caos. "Privare le persone degli aiuti umanitari costituisce una grave violazione" del diritto umanitario internazionale, ha affermato Borrell. "Deve essere garantito l'accesso umanitario senza ostacoli a Gaza", ha aggiunto il capo della diplomazia europea. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano