Famiglie soldati israeliani, giù le armi e tornate a casa

In centinaia firmano lettera a Gallant e Halevi

ROMA


(ANSA) - ROMA, 11 GIU - Centinaia di genitori di soldati israeliani impegnati a Gaza chiedono ai loro figli di "deporre le armi e tornare a casa" in una lettera al ministro della Difesa Yoav Gallant e al capo di stato maggiore delle forze armate Herzi Halevi Nella lettera aperta - scrive Haaretz - criticano anche la decisione della Knesset di approvare la legge che esonera gli uomini ultraortodossi dal servizio militare, e hanno scritto che non sosterranno più la campagna militare a Gaza. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano