Etiopia, rapiti e uccisi quattro monaci ortodossi

Ribelli Oromo hanno attaccato il monastero di Zequala

CITTÀ DEL VATICANO


(ANSA) - CITTÀ DEL VATICANO, 25 FEB - Uomini armati legati ai gruppi ribelli Oromo hanno attaccato il monastero di Zequala, a 50 chilometri da Addis Abeba, in Etiopia, dove hanno prelevato e successivamente ucciso quattro monaci. Lo riferisce la fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre. Il fatto è accaduto il 22 febbraio. "La Chiesa ortodossa etiope Tewahedo ha avanzato l'ipotesi che il gruppo Oromo Liberation Army abbia un legame clandestino con le autorità governative regionali dell'Oromia per prendere di mira gli appartenenti alla Chiesa cristiana ortodossa della regione", sottolinea Acs. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano