il femminicidio

Donna uccisa in Veneto, il corpo nel fiume è del marito

L'uomo è stato riconosciuto all'obitorio dai familiari

VENEZIA


BOVOLENTA. Il corpo recuperato poco fa nel fiume Bacchiglione è quello di Alberto Pittarello, il 39enne che tre giorni fa ha ucciso a coltellate la moglie, Sara Buratin, a Bovolenta. La conferma viene dai carabinieri di Padova. Il riconoscimento è stato fatto all'obitorio dai familiari.

Sul corpo, secondo quanto si è appreso, non sarebbero state riscontrate tracce di ferite e l'ipotesi è che sia morto annegando. Sarà comunque l'autopsia a chiarire la causa della morte.

Nel primo pomeriggio i sommozzatori dei vigili del fuoco avevano recuperato un corpo all'interno del furgone finito due giorni fa nel Bacchiglione. Il recupero del furgone aveva presentato più di una difficoltà per la piena del fiume che ha reso complicato il lavoro dei sommozzatori.













Scuola & Ricerca

In primo piano