Ddl sicurezza,via libera all'emendamento contro i 'No-Ponte'

Ok aggravante se si manifesta contro infrastrutture strategiche

ROMA


(ANSA) - ROMA, 10 LUG - Via libera delle Commissioni Giustizia e Affari Costituzionali della Camera a un emendamento presentato dalla Lega al disegno di legge Sicurezza che prevede un'aggravante per cui "se la violenza o minaccia" a un pubblico ufficiale "è commessa al fine di impedire la realizzazione di un'opera pubblica o di una infrastruttura strategica la pena è aumentata". Le opposizioni sono andate all'attacco dell'emendamento che è stato ribattezzato 'anti No-Ponte'. La proposta è stata sottoscritta da tutti i gruppi di maggioranza ed è passata con una riformulazione che in parte ne mitiga gli effetti. Nella versione iniziale, il testo prevedeva che la pena fosse aumentata fino a due terzi. Nella versione riformulata si prevede l'aumento fino a un terzo che può essere bilanciato dalle circostanze attenuanti. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano