Da domani parte la carbon tax alle frontiere Ue

Inizia fase transitoria, c'è solo l'obbligo di rendicontazione

ROMA


(ANSA) - ROMA, 30 SET - Entra in vigore domani, primo ottobre, la carbon tax Ue alle frontiere. Per ora sarà in fase di test e non sarà quindi applicato il dazio Co2 che punta a pareggiare il prezzo del carbonio dei prodotti europei con quelli importati. Fino al 2026, infatti, gli operatori dovranno solo rendicontare le emissioni dei prodotti importati nei settori cemento, ferro e acciaio, alluminio, fertilizzanti, elettricità e idrogeno. Multe da 10 a 50 euro per tonnellata sono previste per coloro che non osserveranno questa disposizione. Il meccanismo di adeguamento del prezzo della Co2 alle frontiere è unico al mondo. Prevede che ad alcune categorie di prodotti l'Ue applichi il prezzo del mercato interno della Co2 (l'Ets, emission trade sysstem). L'Ue ha varato questo meccanismo per tutelare le imprese europee alle prese con i regolamenti del Green Deal rispetto alla concorrenza di industrie di Paesi terzi che non osservano gli stessi requisiti stringenti in materia di emissioni e quindi per scaoraggiare la concorrenza sleale. Il meccanismo è stato concepito anche per scoraggiare le delocalizzazioni. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano

Bolzano

La Svp sceglie il centrodestra per la nuova giunta

Il parlamentino si è espresso con 41 su 51 a favore di trattative di coalizione con Fdi, Lega e La Civica. Come partner tedesco sono stati indicati i Freiheitlichen. Kompatscher: "Il risultato sarà frutto di un compromesso, accordo sì ma non a qualsiasi prezzo. Nessuna concessione su diritti civili, autonomia, Europa" (foto DLife)

Femminicidio

Giulia Cecchettin morta dissanguata. Turetta: «La volevo solo per me»

L’autopsia durata 14 ore, martedì a Padova il funerale della 22enne uccisa dall'ex fidanzato. Lui interrogato per nove ore dal pm: «Non accettavo che fosse finita». Lutto regionale in Veneto, Zaia: «Giulia poteva essere nostra figlia, sorella, nipote, amica. Ora serve un segnale forte»