Cuba piange la scomparsa della diva del cabaret Juana Bacallao

Era considerata una leggenda della cultura dell'isola caraibica

RIO DE JANEIRO


(ANSA) - RIO DE JANEIRO, 24 FEB - La diva della musica popolare cubana Neris Amelia Martínez Salazar, meglio conosciuta col nome d'arte Juana Bacallao, o Juana la Cubana è morta all'Avana, all'età di 98 anni, dopo un lungo ricovero in ospedale. Lo riporta l'agenzia cubana Prensalatina. L'artista era nata a L'Avana nel maggio 1925, e rimasta orfana all'età di 6 anni fu scoperta dal musicista e compositore Obdulio Morales, che ne promosse il debutto al Teatro Martí dell'Avana, con l'interpretazione della guaracha 'Yo soy Juana Bacallao', da cui derivò il suo nome d'arte, affermandosi presto come la diva del cabaret cubano. Nelle sue interpretazioni, Bacallao combinava canzoni comiche o tragiche, accompagnandole con una spiccata gestualità e costumi stravaganti. Unica nel suo stile, e considerata una leggenda della cultura cubana, ha segnato una pietra miliare nella storia del cabaret, a partire dagli anni '50 del secolo scorso fino a pochi anni fa. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano