Corea Nord, Kcna conferma: missile testato da un sottomarino

Molti dettagli erano stati anticipati dai militari sudcoreani

SEUL

(ANSA) - SEUL, 19 OTT - L'agenzia di stampa ufficiale della Corea del Nord, la Kcna, ha confermato quanto riferito ieri da militari sudcoreani a proposito del lancio di un missile da un sottomarino, avvenuto ieri mattina vicino a un cantiere navale di Sinpo, senza precisare se il leader Kim Jong-un abbia assistito al test. Le immagini in bianco e nero del quotidiano Rodong Sinmun mostrano il missile che emerge dal mare seguito da una colonna di fuoco e fumo, e un sottomarino affiorante. Una comprovata capacità missilistica basata su sottomarini porterebbe l'arsenale del Nord a un nuovo livello, consentendone il dispiegamento ben oltre la penisola coreana e una capacità di secondo attacco in caso di attacco alle sue basi militari. Ma l'uso dello stesso sottomarino '8.24 Yongung' testato per cinque anni indica che potrebbe aver fatto solo progressi limitati nelle sue capacità di lancio. Secondo un'analisi del 2018 della Nuclear Threat Initiative, la nave sperimentale "sembra in grado di sparare un singolo missile balistico" e deve emergere ogni pochi giorni, limitando la sua operatività. Il Pentagono e gli analisti affermano che è probabile che l'ultimo test SLBM del Nord nel 2019 sia stato sparato da una piattaforma sommersa. Il test giunge mentre entrambe le Coree stanno sviluppando le loro capacità di armi in quella che potrebbe diventare una corsa agli armamenti nella penisola e con il dialogo Washington-Pyongyang in stallo. (ANSA).