Conte, nella lotta di Assange risiede diritto dell'informazione

Dopo quasi duemila giorni di prigionia torna libero

ROMA


(ANSA) - ROMA, 25 GIU - "Dopo quasi duemila giorni di prigionia Julian Assange è libero ed ha lasciato il Regno Unito, dopo aver patteggiato con la giustizia americana una parziale dichiarazione di colpevolezza. È la vittoria di una comunità che a livello globale ne ha chiesto la liberazione, convinta che nella sua lotta e nella sua resistenza risieda, tuttora, il seme della più profonda libertà di espressione e del sacrosanto diritto all'informazione". Lo scrive sui social il leader M5s Giuseppe Conte. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano