Coniugi uccisi a Fano, figlio fermato nella notte

50enne ha confessato dopo 16 ore interrogatorio, voleva soldi

FANO


(ANSA) - FANO, 25 GIU - E' stato fermato nella notte e portato in carcere per omicidio plurimo aggravato dalla crudeltà, Luca Ricci, 50enne che, dopo 16 ore di interrogatorio, ha confessato di aver ucciso entrambi i genitori nella villetta dove abitavano in via Fanella 127 a Fano. Ieri mattina l'uomo aveva strangolato la madre Luisa Marconi, 70 anni, e colpito a martellate il padre Giuseppe Ricci, 75 anni. Il 50enne, separato, padre di due figli, ha ammesso tutto davanti alla procuratrice Maria Letizia Fucci e alla Squadra Mobile: ha ucciso perché i genitori non volevano dargli altri soldi dopo che aveva fatto perdere loro la casa per i suoi debiti. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano