chiesa

Bregantini operato: «Sto bene, grazie a tutti»

Il vescovo di Campobasso ricoverato al Neuromed dopo un malore: l'intervento per eliminare un ematoma



CAMPOBASSO. "Sto bene, l'intervento è andato bene, ringrazio tutti per l'affetto e la vicinanza". Così monsignor Giancarlo Bregantini, l’arcivescovo di Campobasso originario della val di Non, dopo l'operazione alla quale è stato sottoposto due giorni fa al Neuromed di Pozzilli (Isernia).

Bregantini per ora non sarà dimesso, resterà ricoverato ancora qualche giorno per ulteriori controlli. In questi giorni il vescovo ha ricevuto tantissimi messaggi di vicinanza. "Ringrazio tutti, è stata una grande dimostrazione d'affetto - commenta -. Mi sono arrivati messaggi anche da tante persone che non mi aspettavo ed è stata una cosa bella".

L'arcivescovo è stato operato lunedì mattina 26 settembre per eliminare un ematoma ed è ricoverato al Neruomed da una settimana. Era arrivato in clinica in seguito ad un malore. 

















Cronaca







Dillo al Trentino