Borsa: l'Europa in calo dopo Wall Street, salgono i tassi

A Piazza Affari pesante Mps. Lo spread Btp-Bund a 130 punti

MILANO


(ANSA) - MILANO, 29 MAG - Le Borse europee proseguono in netto calo dopo l'avvio di Wall Street. L'attenzione degli investitori si concentra sulle banche centrali, con la Bce pronta a tagliare i tassi e la Fed pronta a rinviare ogni decisione in autunno. Tra i dati macroeconomici che saranno presi in esame c'è quello dell'inflazione Usa, in arrivo nei prossimi giorni. In questo contesto i titoli di Stato del Vecchio continente si mostrano in tensione. L'indice stoxx 600 cede l'1% con Milano (-1,6%) maglia nera. In calo Parigi (-1,5%), Francoforte e Madrid (-1,1%) e Londra (-0,6%). I principali listini sono appesantiti dal comparto tecnologico (-1,4%), con le prese di profitto dopo il rally delle precedenti sedute ed i timori di una escalation delle tensioni geopolitiche. In rosso anche le utility (-1,2%) mentre il gas sale a 33,6 euro al megawattora (+0,3%). Vendite sulle banche (-1,4%) e le assicurazioni (-0,4%). Seduta in rialzo per l'energia (+0,4%), in linea con il petrolio. Il Wti sale dello 0,4% a 80,1 dollari al barile e il Brent si attesta a 84,5 dollari (+0,3%). Fiacco l'oro che scende a 2.341 dollari l'oncia (-0,2%). A Piazza Affari resta pesante Mps (-7,6%), con il nuovo procedimento penale sulla vicenda dei crediti deteriorati. In forte calo anche Iveco (-3,6%), Stm (-2,8%) e Campari (-2,7%). In controtendenza Diasorin (+2,1%), Pirelli e Amplifon (+0,2%). Lo spread tra Btp e Bund è poco mosso a 130 punti. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano