Borsa: Europa e bond in luce coi dati su Pil e inflazione

Rendimenti in forte calo. Milano +0,9%, sprint Stellatis e Mps

MILANO


(ANSA) - MILANO, 29 NOV - I listini europei accentuano i rialzi dopo i dati del primo pomeriggio sull'inflazione tedesca, che ha frenato a novembre oltre le attese, e quelle sul pil Usa del terzo trimestre, rivisto al rialzo al +5,2%. Francoforte sale dell'1,1%, Milano dello 0,9%, Madrid dello 0,8%, Parigi dello 0,4% mentre Londra cede lo 0,1%. La convinzione che i rialzi dei tassi da parte delle banche centrali siano ormai finiti - i Fed swap prezzano un taglio di un quarto di punto entro maggio - spinge al ribasso i rendimenti dei titoli di Stato, con il Btp decennale che cede quasi sette punti base, al 4,177%, mentre lo spread con il Bund è in lieve calo a 173 punti base. A Piazza Affari corrono Stellantis (+4,5%), che guida i rialzi tra le auto in Europa, e Mps (+3,7%), con gli investitori che si posizionano in vista della sentenza di appello sul caso derivati dell'11 dicembre, che potrebbe liberare centinaia di milioni di euro di accantonamenti per rischi legali. Bene anche Bper (+2,8%), Fineco (+2,6%), Stm (+2,5%), Interpump (+2%), Diasorin (+2%) e Prysmian (+1,8%). In controtendenza Campari (-2,2%), Tim (-1,5%) e A2A (-0,6%), con Leonardo (-0,6%) e generali (-0,5%). Sul fronte energetico mentre è in ripresa il prezzo del petrolio (+1,2% a 77,3 dollari il Wti e +1% a 82,5 il Brent) continua a crollare quello del gas, che scende del 4,7% a 40,8 euro al megawattora. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano