Azzolina, chiusura scuola è abbandono ragazzi

"La forbice sociale si allarga,conto lo pagano i più deboli"

ROMA

(ANSA) - ROMA, 31 OTT - "In mezzo a tante incognite, una certezza c'è: la chiusura delle scuole non produce gli stessi effetti per tutti. La forbice sociale si allarga, il conto lo pagano i più deboli. Ci sono territori in cui la chiusura delle scuole è sinonimo di dispersione scolastica. E la dispersione scolastica - chiamiamo le cose con il loro nome - equivale all'abbandono dei ragazzi". Lo scrive sui social il ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina. (ANSA).