Apprensione per l'italiana a Malaga, famiglia presenta denuncia

Cameriera in un ristorante, nessuna notizia dal 25 novembre

BERGAMO


(ANSA) - BERGAMO, 07 DIC - C'è apprensione a Osio Sotto, nella Bergamasca, per le sorti di Roberta Cortesi, cameriera di 36 anni scomparsa dallo scorso 25 novembre, quando scrisse l'ultimo messaggio alla madre in Italia, a Malaga, in Spagna. I familiari hanno presentato denuncia ai carabinieri di Osio Sotto e del caso si sta interessando anche l'Interpol. La donna vive da due anni in Spagna, anche se i rientri a Bergamo sono stati molto frequenti. Sabato 25 novembre si era regolarmente recata nel ristorante dove lavora da qualche mese, domenica invece non si era presentata. Il titolare era stato contattato due giorni dopo da una donna che si era spacciata per Roberta e che gli aveva detto che non si sarebbe più presentata e che aveva perso il telefono. La chiamata era partita da un altro ristorante di Malaga, a 11 chilometri, dove però, ricontattati, i gestori hanno detto di non saperne nulla. I familiari temono che le possa essere successo qualcosa di grave e hanno chiesto alla polizia spagnola di fare indagini più approfondite anche nei confronti di un amico che la donna frequentava da qualche tempo. (ANSA).













Scuola & Ricerca

In primo piano