Abu Mazen accusa Israele di Olocausto, Scholz 'indignato'

Tensione alla conferenza stampa in cancelleria a Berlino

BERLINO


(ANSA) - BERLINO, 16 AGO - "Voglio dire chiaramente che non condivido l'uso della parola apartheid e non credo che descriva correttamente la situazione" in Israele. Lo ha detto oggi il cancelliere tedesco Olaf Scholz commentando le parole in conferenza stampa di Abu Mazen, presidente dell'Anp, in visita a Berlino. Abbas in seguito ha dichiarato che "dal '47 a oggi Israele ha commesso 50 massacri in 50 località palestinesi", parlando di "50 Olocausti". Scholz ha ascoltato queste parole con visibile irritazione, ma senza commentare. La conferenza stampa è finita subito dopo: in seguito un portavoce ha riferito che Scholz si è indignato per quanto detto da Abbas (ANSA).

















Cronaca







Dillo al Trentino