le foto

Il tir avvolto dalle fiamme, paura sull'Autobrennero

Le fiamme si sono levate nel buio dell'A22. Salvi i due occupanti del camion, che trasportava fertilizzante. I vigili del fuoco hanno impiegato diverso tempo per spegnere il fuoco e bonificare la zona. LE FOTO (vvff Vipiteno)







Gallerie

le foto

Mercatino di Bolzano, su il sipario ma è un giorno di lutto

In piazza Walther la magia delle luci di Natale e dell'albero addobbato per l'inaugurazione del Mercatino di Natale di Bolzano. Folla e autorità danno il via al Natale in città in un pomeriggio segnato però dal lutto per la morte di una giovane donna investita da una betoniera in piazza Mazzini. Un minuto di silenzio è stato osservato in segno di cordoglio. LE FOTO (DLife)

immagini

Mondiali al via: i fuochi d'artificio illuminano il deserto. Qatar ko all'esordio, vince l'Ecuador

"Diamo il benvenuto alla Coppa del mondo. Abbiamo lavorato in tanti e duramente per allestire un torneo di successo, abbiamo profuso tutti i nostri sforzi per il bene dell'umanita'. Finalmente il giorno che tutti aspettavamo è arrivato": così l'emiro del Qatar, Tamim bin Hamad Al Thani nel discorso che ha aperto ufficialmente i mondiali 2022. "Seguiremo il grande spettacolo del calcio - ha aggiunto - è bello che i popoli mettano da parte cio' che li divide e mettano inseme cio' che li unisce. Che siamo giorni che possano ispirare bontà è speranza. Benvenuti e buona fortuna a tutti". Il cantante sudcoreano Jungkook e il qatarino Fahad Al Kubaisi, hanno intonato insieme l'inno di Qatar 2022, "La'eeb", parola che indica "il giocatore" in arabo. Poi un breve discorso di Morgan Freeman. Subito dopo il benvenuto dell'emiro, i fuochi d'artificio che hanno illuminato la notte nel deserto. Cosi', dopo 30 minuti esatti, come previsto, si è conclusa la cerimonia di apertura. Squadre in campo per riscaldamento, volti molto tesi dei giocatori qatarini, e gruppi di addetti al campo che innaffiano il prato dello stadio Al Bayt, che sorge nel deserto, a una cinquantina di chilometri da Doha. (Ansa)

LE FOTO

In via Gocciadoro il girotondo dei bambini per i diritti dell'infanzia

In occasione dell’anniversario della Convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza sono stati coinvolti oltre 3.000 bambini tra nidi, materne ed istituti comprensivi di Trento. In via Gocciadoro oggi un Girotondo dei bambini con l'assessora Elisabetta Bozzarelli, il nido Trenino, quello dell’Apss, la scuola dell’infanzia Crosina, la scuola di S.Antonio, la Circoscrizione Oltrefersina. Una mostra con i disegni dei piccoli è stata allestita affiggendo le opere sulla recinzione dell’ospedale. C.L.









Montagna









Dillo al Trentino