immagini

Coppia di giovani trovata morta nella scarpata ad Affi: intervento dei vigili del fuoco

Soccorritori e forze dell'ordine sul luogo del ritrovamento della vettura a bordo della quale viaggiavano Sofia Mancini e Francesco D'Aversa, i due ventenni dei quali non si avevano più notizie da lunedì sera, quando erano stati visti salire a bordo dell'auto del ragazzo, all'uscita da una discoteca. I corpi e la macchina sono stati trovati in una piccola scarpata ai lati della statale 450, vicino ad Affi (foto Ansa e vigili del fuoco)







Gallerie

Calcio: Genoa; Blessin addio, c'è Gilardino

(ANSA) - ROMA, 06 DIC - Manca solo l'ufficialità ma per Alexander Blessin l'avventura alla guida del Genoa è arrivata al capolinea. Il tecnico tedesco verrà esonerato e oggi non dirigerà l'allenamento previsto. Al suo posto ad interim verrà promosso Alberto Gilardino, tecnico della Primavera, che guiderà la squadra nel turno infrasettimanale giovedì al Ferraris contro il Sud Tirol. La scelta di promuovere Gilardino permetterà al club rossoblù di lavorare senza fretta sul nome del sostituto di Blessin. Al momento la rosa dei candidati è ridotta a tre nomi: Semplici, Bjelica e Claudio Ranieri. (ANSA).

Cl: esce il podcast di don Giussani, "Il senso religioso"

(ANSA) - ROMA, 06 DIC - È disponibile da oggi su Spotify e su tutte le principali piattaforme digitali il podcast di don Luigi Giussani "Il senso religioso". Il podcast ripercorre in 13 puntate i contenuti del libro di don Giussani "Il senso religioso" (Rizzoli) per la prima volta tramite la sua viva voce, registrata nelle lezioni tenute a Milano per gli studenti universitari tra il 1978 e il 1985. Promosso in occasione del centenario della nascita di don Giussani, "Il senso religioso" è un podcast della Fraternità di Comunione e Liberazione curato da Roberto Fontolan e Michele Borghi. La produzione è di Chora Media. "Quante volte ci siamo chiesti che senso hanno le cose che vediamo succedere? Quante volte abbiamo provato un bisogno di verità, di giustizia, di amore, di felicità, che niente sembra placare? E che valore hanno di fronte al mondo le nostre idee e i nostri sentimenti?", si legge in una nota sui contenuti. "C'è un insegnante che per decenni ha sfidato i suoi studenti con domande di questo tipo. Le sue lezioni a scuola e all'università si riempivano di episodi di vita e citazioni di grandi autori. Al cuore della sua ricerca: l'essere umano di sempre, con i suoi interrogativi e la sua ricerca di risposte". Quell'insegnante era Luigi Giussani (1922-2005). E quelle lezioni sarebbero state la base del suo libro più celebre, "Il senso religioso". Pubblicato nella sua forma definitiva nel 1997, è diventato un long-seller, oggi tradotto in più di venti lingue. (ANSA).

Basket: Banchero e la Nazionale, Pozzecco sbarca a Orlando

(ANSA) - ROMA, 06 DIC - Una missione speciale per portare Paolo Banchero in azzurro. Questo il compito assegnato alla delegazione guidata da coach Gianmarco Pozzecco sbarcato a Orlando negli Stati Uniti insieme al direttore sportivo di Italbasket Salvatore Trainotti e ad Antonio Santa Maria, consulente della Fip. L'appuntamento tra Banchero e la delegazione azzurra è fissato per questa notte per parlare anche sia con il suo agente che con il suo club: "L'ho visto per qualche istante in campo, ci siamo salutati - spiega Pozzecco, a Sky - Parleremo poi con tutto il suo entourage: siamo venuti qui per conoscerlo e per farci conoscere". L'idea è quella di presentare alla prima scelta assoluta dei Magic l'opportunità non solo a livello cestistico, ma anche economica di poter diventare da subito il volto della Nazionale italiana, oltre alla spinta tecnica legata all'opportunità di poter disputare i Mondiali la prossima estate. "Sono convinto che Paolo farebbe benissimo con l'Italia, dovrà abituarsi alla pallacanestro FIBA - ha detto Franz Wagner, compagno di squadra ai Magic di Banchero - Quello è un gioco più fisico e con arbitri che fischiano di meno, ma lui è incredibilmente talentuoso e si adatterà benissimo. Se deciderà di giocare sarà un protagonista. Nba o Fiba poco importa, Paolo è un giocatore straordinario". Solo una decina di giorni fa Banchero aveva espresso il amore per l'Italia: "Quando giocherò con la nazionale sarò un altro giocatore, e - aveva aggiunto il cestista Nba in un'intervista al sito della Fiba - mi impegnerò per essere il miglior compagno, esempio e cestista possibile per aiutare l'Italia. Sono eccitato all'idea di poter dare il mio contributo alla squadra, prima o poi, e raggiungere grandi risultati". (ANSA).

Conte vede Bonomi,entrambi delusi per assenza di visione

(ANSA) - ROMA, 06 DIC - "Senza forzare la posizione di Confindustria mi sembra di poter dire che condividiamo le valutazioni sulla manovra che accetta una prospettiva recessiva senza misure anticicliche. Siamo molto delusi e condividiamo la gravita' della mancanza investimenti nel sud". Così il leader M5s Giuseppe Conte, al termine dell'incontro con il presidente di Confindustria Carlo Bonomi. (ANSA).

Torino: Extinction Rebellion 'murano' ingresso assessorato

(ANSA) - TORINO, 06 DIC - Un muro di cemento alto due metri è stato costruito questa mattina all'ingresso dell'assessorato all'Ambiente della Regione Piemonte, a Torino, dagli attivisti di Extinction Rebellion. 'Crisi climatica. Chiuso per inadempienza' si legge sui mattoni. Il blitz degli ambientalisti intorno alle otto, in pieno centro, in via Principe Amedeo. Il muro è stato costruito nella notte dagli attivisti vestiti da 'Minions', in segno di protesta con le politiche ambientali della Regione. Gli attivisti si sono poi seduti sul marciapiede ad attendere l'arrivo dei funzionari e delle forze dell'ordine. "La maggioranza che governa la Regione sta raccontando di star facendo tutto il possibile per contrastare la crisi ecoclimatica - spiega Aurora, una delle attiviste sedute accanto al muro - È arrivato il momento che l'assessore Marnati e questo assessorato spieghino ai cittadini come pensano di raggiungere l'unico obiettivo che questo governo si è dato: dimezzare le emissioni sull'intero territorio regionale entro il 2030. Tutto il resto sono solo dichiarazioni vuote, volte a nascondere la propria inadempienza". Gli attivisti si riferiscono alle parole dell'assessore Matteo Marnati che, proprio ieri, aveva parlato di grossi interventi per il 2023. Il commento dell'assessore era arrivato a seguito di un'altra azione avvenuta domenica pomeriggio, in cui due attivisti di Extinction Rebellion avevano colorato di nero le acque delle fontane del Po e della Dora in Piazza Cln, sempre a Torino, per denunciare ancora una volta "la gravissima siccità e l'inadempienza politica regionale". (ANSA).

Corruzione: Nordio, inasprire le pene non serve a nulla

(ANSA) - ROMA, 05 DIC - Contro la corruzione "inasprire le pene e creare nuovi reati non serve a nulla". Lo ha detto il ministro della Giustizia Carlo Nordio intervenendo alla Farnesina all'incontro 'La diplomazia Giuridica al servizio della Pace e della Sicurezza Internazionale: l'impegno dell'Italia nel contrasto alla corruzione', organizzato dal Ministero degli Esteri. Secondo Nordio l'unica soluzione è una "delegificazione rapida e radicale: ridurre le leggi, individuare bene le competenze, semplificare le procedure. Occorre che il cittadino debba bussare a una porta sola e invocare poche leggi chiare". (ANSA).

Pd: Nardella, con Bonaccini perché credo in gioco squadra

(ANSA) - ROMA, 05 DIC - Dario Nardella ha deciso di sostenere Bonaccini nella corsa alla segreteria del Pd "perché credo nel gioco di squadra e nella possibilità di unire le forze per cambiare tutto il gruppo dirigente dalla A alla Z". Lo dice il sindaco di Firenze in un'intervista al Corriere della Sera. "Se metteremo al centro un confronto sui contenuti, costruendo una base comune di valori, evitando uno scontro di potere personalistico - sottolinea - non solo potremo scongiurare la scissione ma volteremo pagina definitivamente rispetto al passato". Il Pd, "pur avendo perso, parte da una base di più di 5 milioni di elettori e soprattutto da una rete di migliaia di amministratori nelle città italiane. Se faremo un congresso vero, di rigenerazione totale, e torneremo tra la gente, potremo essere nuovamente il primo partito italiano già alle prossime Europee". Con Elly Schlein "c'è stima reciproca. Il suo discorso mi è parso comprensibile e moderno, vedremo se oltre a questo sarà in grado di offrire una vera e propria visione politica per la sinistra e per l'Italia". Per Nardella "il nuovo segretario e il nuovo gruppo dirigente devono "essere scelti non in base al genere ma in base alle capacità e alla credibilità. Detto ciò, con Stefano stiamo già lavorando a un comitato promotore con molte donne capaci e giovani". La prima alleanza che dobbiamo fare "è quella con il partito dell'astensione, puntando a coinvolgere una gran parte di quei 17 milioni di italiani che non hanno votato. Dopodiché mi auguro che le opposizioni si possano unire almeno su singole battaglie concrete, come quella per la sanità. Trovo infatti scandaloso - conclude - che la manovra destini a questo settore solo 2 miliardi su 35". (ANSA).

Calcio:Gasperini nella sua Grugliasco, sindaco per un giorno

(ANSA) - ROMA, 05 DIC - "Mi avete fatto un regalo pazzesco": è emozionato Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta tornato a casa, a Grugliasco. Oggi, infatti, l'allenatore degli orobici è diventato sindaco per un giorno del comune alle porte di Torino, sua terra natale. "Mi era capitato di tutto, non di vestire la fascia tricolore - aggiunge, durante l'incontro all'istituto comprensivo '66 martiri' - ed è un grande orgoglio per me: Grugliasco per me vuol dire casa, tutta la mia famiglia vive qui e quando posso torno sempre in questa città". Infine, una battuta: "Molto meglio fare l'allenatore che il sindaco" dice Gasperini tra le risate e gli applausi dei tanti ragazzini presenti all'evento nell'auditorium della scuola. (ANSA).

Mondiali: Senegal ko, Inghilterra sfida Francia ai quarti

(ANSA) - ROMA, 04 DIC - Francia contro Inghilterra, Mbappè e Giroud contro Kane e Saka. Sarà una partita piena di suggestioni quella che si profila in uno dei quarti di finale dei Mondiali in Qatar dopo le vittorie dei campioni in carica sulla Polonia e dei vicecampioni d'Europa sul Senegal negli ottavi. Storiche rivalità e grandi ambizioni, maturi campioni e giovani talenti si ritroveranno in campo per decidere una delle semifinaliste, un appuntamento cui entrambe sono giunte con le stesse modalità, soffrendo all'inizio per poi dilagare. Sulla falsariga del match vinto 3-0 dai Bleus, anche la squadra di Gareth Southgate ha faticato un po' contro i Leoni della Teranga ma con l'uno-due messo a segno prima dell'intervallo dai veterani Henderson e Kane la partita all'Al Bayt Stadium si è in pratica chiusa. Il 3-0 finale è stato firmato da Saka a inizio ripresa, su assist di Foden, un segnale dei giovani campioni inglesi - tra loro stasera ha brillato anche Bellingham - lanciato soprattutto ai prossimi rivali. Il ct inglese ha rinunciato a Rashford, anche dopo le sue due reti al Galles nell'ultima gara del girone, e ha riconfermato titolare l'ala dell'Arsenal Saka, che aveva giocato le prime due partite del torneo. All'ultimo momento è mancato anche Sterling, che ha lasciato il ritiro per "motivi legati alla famiglia". Nel Senegal, vista la squalifica del centrocampista Idrissa Gueye, è stato schierato al suo posto Nampalys Mendy mentre da esterno sinistro Diatta è stato preferito a Pape Gueye. Boulaye Dia è stato confermato al centro dell'attacco e proprio la punta della Salernitana è stato il giocatore più pericoloso per la sua squadra, specie nel primo tempo. Già al quarto, si è prodotto in un allungo insidioso, che l'esperto Maguire ha sventato non senza affanno, e ha sempre tenuto in allarme la retroguardia inglese, mentre la gran mole di gioco della squadra di Southgate non produceva dall'altra parte risultati apprezzabili. Intorno alla mezz'ora, il Senegal ha sfiorato due volte il vantaggio: al 28' Diatta che ha crossato per Dia in area, poi un rimpallo ha messo Sarr davanti a Pickford ma la conclusione è finita sopra la traversa. Al 32', Sarr ha lanciato Dia in area e il tiro del granata a botta sicura è stato respinto dal n.1 dell'Everton. L'Inghilterra era in imbarazzo ma al primo affondo palla a terra è andata in vantaggio. Al minuto 38, Bellingham lanciato da Kane sulla sinistra ha confezionato dal fondo un assist per Henderson, che di piatto ha appoggiato in porta. Il Senegal ha accusato il colpo, aprendo tanti varchi per i rinfrancati giocatori avversari e poco prima dell'intervallo Kane lo ha punito ancora: 2-0, primo gol del capitano, e partita decisamente indirizzata. Nella ripresa, Aliou Cisse ha cercato di scuotere i suoi con tre sostituzioni ma senza ottenere risultati e con l'ampliarsi degli spazi nemmeno le doti di Koulibaly sono bastate a evitare il 3-0 definitivo, frutto al 12' di un affondo e cross di Foden per Saka, liberissimo in area per battere ancora Mendy. La rete ha costretto il Senegal ad abbassare le armi, con tanti rimpianti per un torneo che ha dovuto disputare senza la sua arma più pericolosa, Sadio Manè. Koulibaly ha fatto il possibile per sopperire, anche come attaccante, ma quando l'asticella si è alzata è sfumato anche il sogno dei campioni d'Africa di tornare a disputare i quarto 20 anni dopo l'ultima volta. (ANSA). RI/ S0B QBXB (ANSA).

Amadeus, Fagnani co-conduttrice a Sanremo per una sera

(ANSA) - ROMA, 05 DIC - Francesca Fagnani sarà co-conduttrice di una serata del festival di Sanremo: lo ha annunciato Amadeus, ospite della prima puntata di Viva Rai2!, il nuovo morning show di Fiorello. "E' un onore, una felicità enorme": così la conduttrice di 'Belve' Francesca Fagnani ha reagito all'annuncio di Amadeus della sua presenza come co-conduttrice in una serata del festival di Sanremo. In collegamento in videochiamata con Viva Rai2!, la giornalista ha chiesto a Fiorello "Che belva si sente?". "Mi sento un topo, un pulcino nero", ha risposto lo showman. Di sé invece Francesca Fagnani ha detto: "Mi sento un Jack Russell". Fiorello ha invitato Enrico Mentana, compagno della giornalista, a fare capolino in diretta. "E' in pigiama, a righe da interista", ha scherzato Fagnani. "Almeno una manina, un piedino, Enrico", ha insistito Fiorello. "Sta portando un suo rappresentante", ha risposto Francesca, prendendo dalle mani del compagno uno dei loro due cani Cavalier King. "Lo so da pochissimo, è stata una super sorpresa anche per me", ha ribadito poi Fagnani raggiunta al telefono dall'ANSA. "Non so ancora nulla, con Amadeus parleremo a brevissimo: ho raccolto con gioia enorme questo onore grandissimo". (ANSA).









Cronaca









Dillo al Trentino