il bando

“Nuova impresa”, 91 idee per il Trentino in gara: sul tavolo 1,4 milioni di euro

L’iniziativa prevede un contributo a fondo perduto fino al 50% dei costi per l’avviamento di nuove imprese. Tante le startup di giovani under 35



TRENTO. Sono 91 le domande pervenute al bando "Nuova impresa" di Trentino sviluppo Spa, che si è chiuso lo scorso 28 luglio. Di queste 72 sono di giovani uomini e donne under 35 che hanno richiesto il contributo per l'avvio del proprio "business" gestito da Trentino sviluppo per conto della Provincia.

Tra le proposte, spicca l'impiego innovativo della tecnologia per reinterpretare i mestieri tradizionali e renderne i prodotti maggiormente fruibili per i consumatori finali e il territorio. Nelle prossime settimane - si legge in una nota - si riunirà la Commissione di valutazione.

L’intervento, con un plafond complessivo di 1,4 milioni di euro, comporta l’obbligo di partecipare a un percorso di formazione sui temi riguardanti la strategia e innovazione d’impresa, la gestione economica finanziaria dell’impresa, marketing e digital marketing, organizzazione delle risorse umane, economia circolare.

L'agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto a parziale copertura delle spese di avviamento della nuova impresa. La spesa ammissibile va da 20.000 a 100.000 euro. A seconda del punteggio ottenuto il contributo varia dal 40% al 50% della spesa ammissibile, con un ammontare massimo di contribuzione rispettivamente pari a 40.000 e 50.000 euro.

Chiuse le candidature, comincia ora la fase istruttoria che durerà circa 60 giorni. I nomi dei beneficiari saranno dunque resi noti ad inizio ottobre.

















Cronaca







Dillo al Trentino