come consigliere indipendente

Mediobanca, lista per cda del Patto: c’è anche Tononi

TRENTO. Il patto di Mediobanca si avvia a un rinnovo a tempo, con una prima finestra già tra un anno data ai soci per dare disdetta. Nella lista dei grandi azionisti per il rinnovo del cda a 15...



TRENTO. Il patto di Mediobanca si avvia a un rinnovo a tempo, con una prima finestra già tra un anno data ai soci per dare disdetta. Nella lista dei grandi azionisti per il rinnovo del cda a 15 spuntano poi anche l'ex presidente di Telefonica, Cesar Alierta, e l'ex numero uno di Mps e Borsa, il trentino Massimo Tononi, oggi presidente Prysmian. Le candidature del patto indicano inoltre anche l'ad Alberto Nagel, il presidente Renato Pagliaro e il dg Francesco Saverio Vinci. Nel board entreranno poi la consigliera di Blue Solution (gruppo Bollorè), Valerie Hortefeuc (escono Vanessa Laberenne e Tarak Ben Ammar), e il commercialista e professore della Cattolica Gabriele Villa. Tra i confermati anche la vice presidente Maurizia Angela Comneno, mentre viene indicato per la vice presidenza anche Alberto Pecci (già in Cda), al posto dell'uscente Marco Tronchetti Provera. Tra gli 'storicì figura in uscita anche il presidente del patto Angelo Casò (incarico che conserva), per sopraggiunti limiti di età, come Gilberto Benetton. Rimane in consiglio la figlia del secondo azionista Vincent Bollorè, Marie. Mentre per il primo socio Unicredit viene confermata con Comneno anche Elisabetta Magistretti. Quanto al patto, al momento l'unica disdetta arrivata resta quella già annunciata di Pirelli (per l'1,79% del capitale). La lista del nuovo consiglio è la prima ad applicare lo statuto adottato da Mediobanca nel 2015 con un board decisamente più snello (ora scenderà da 17 a 15 ma in precedenza lo statuto ne prevedeva fino a 23), con gran focus sulla professionalità, maggior presenza di indipendenti (più della metà, 9 su 15), meno manager interni (scendono da 5 a 3) e più spazio per le minoranze, che avranno due posti in consiglio. Il nuovo board verrà eletto dall'assemblea dei soci di sabato 28 ottobre. Massimo Tononi entra per l’appunto come consigliere indipendente.

















Cronaca







Dillo al Trentino