Dillo al Trentino

«Dentro al supermercato in monopattino, ma dove siamo arrivati?»

La segnalazione: «I clienti erano tutti allibiti, ma nessuno è intervenuto e quel ragazzo è uscito dopo aver pagato come se nulla fosse». Avete una segnalazione? Mandate una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it

LA MAPPA INTERATTIVA DELLE SEGNALAZIONI

TUTTI GLI ARTICOLI DI «DILLO AL TRENTINO»
 



TRENTO. Le segnalazioni che arrivano a “Dillo al Trentino” sono sempre più numerose e sono sempre più varie.

Se il problema del traffico, della sanità e quello del recapito della corrispondenza da parte dei postini continuano ad essere la parte preponderante, non mancano anche le “new entry” che suscitano curiosità a volte con un misto di indignazione.

È il caso di quanto accaduto in un supermercato di Trento, secondo quanto visto da Matteo che ha anche immortalato quello che ha visto davanti ai suoi occhi con lo smartphone scattando la foto.

Matteo ha inviato così una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it per raccontare la scena: un giovane che è entrato nel supermercato con un monopattino elettrico e che girando in lungo e in largo per la struttura se ne è poi andato indisturbato con la spesa.

LA MAPPA INTERATTIVA DELLE SEGNALAZIONI

Ecco cosa scrive Matteo: «Buongiorno alla redazione di “Dillo al Trentino”, e anzitutto grazie per questo servizio di cittadinanza attiva che permette a noi lettori di avere una voce finalmente importante.

Volevo segnalarvi quello che mi è capitato di vedere in uno dei supermercati di Trento sud.

Stavo facendo la spesa assieme a mia moglie quando nel reparto dei biscotti e delle merendine mi si è affiancato un giovane in sella ad un monopattino elettrico che stava facendo la spesa a bordo del mezzo!

Per fortuna in quel momento non c’era troppa gente, ma ritengo che quella presenza sia stata molto pericolosa, e poi vorrei sapere se esiste un regolamento in merito.

TUTTI GLI ARTICOLI DI «DILLO AL TRENTINO»

Quasi tutti i clienti erano esterrefatti nel vedere quel giovane in monopattino.

Nessuno degli addetti gli si è avvicinato per dirgli qualcosa, come dunque se quel comportamento fosse normale.

Ma allora cosa dobbiamo aspettarci? La prossima volta entro in bici al supermercato? E perché no in moto?», conclude Matteo.

Avete una segnalazione? Mandate una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it oppure mandateci un messaggio in direct sulla nostra pagina Facebook.

















Cronaca







Dillo al Trentino