Dillo al Trentino

«Bloccata per ore in strada per una gara ciclistica di domenica sul Garda»

La segnalazione: «Va bene fare le gare sulle strade, ma bisogna proprio chiudere di domenica quando il traffico è alle stelle?». Avete una segnalazione? Mandate una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it

LA MAPPA INTERATTIVA DELLE SEGNALAZIONI

TUTTI GLI ARTICOLI DI «DILLO AL TRENTINO»



TRENTO. Nel fine settimana nella zona del Garda il traffico spesso è difficoltoso, soprattutto quest’anno in cui i turisti stranieri sono tornati in forza sul lago di Garda.

Ma se al “normale” traffico dei turisti si aggiungono delle limitazioni al traffico dovute ad una gara ciclistica?

A segnalare il disagio, con una mail inviata a dilloaltrentino@giornaletrentino.it, è Adriana, che condivide con i lettori del Trentino quello che le è accaduto nel corso degli scorsi fine settimana.

Scrive Adriana: «Buongiorno, volevo segnalare che spesso nelle domeniche di primavera ed estate, a causa di gare ciclistiche, vengono chiuse per ore e senza segnalazioni importanti strade.

LA MAPPA INTERATTIVA DELLE SEGNALAZIONI

Vi racconto quello che mi è accaduto due settimane fa. Alle ore 9  di domenica, dopo aver percorso circa 40 chilometri, ci siamo trovati a Riva del Garda: chiuse tutte e due le strade per Tenno e Ledro.

Avevamo programmato un'escursione fino a malga Grassi e avevamo già prenotato per il pranzo.

Chiediamo lumi agli agenti della polizia locale che erano presenti sul posto, e ci viene detto che la strada riaprirà dopo le 11.30. A quel punto decidiamo di cambiare itinerario e di andare a San Giovanni al Monte.

TUTTI GLI ARTICOLI DI «DILLO AL TRENTINO»

Torniamo indietro e ad Arco troviamo chiusa la strada sempre per la stessa gara ciclistica.

Abbiamo telefonato al rifugio malga San Giovanni per scusarci anche in questo caso della mancata possibilità di raggiungere la malga in tempo: ci viene risposto che non erano stati informati nemmeno loro della chiusura della strada!

E così abbiamo aspettato pazientemente, Come noi, camper ed automobili di tedeschi e tutti i turisti della domenica fermi dappertutto ed arrabbiati per l'impossibilità di raggiungere il lago di Ledro, il lago di Tenno, le montagne e le malghe ed i ristoranti delle due valli!

E questo succede spesso nelle varie aree del Trentino, quasi tutte le domeniche.

Qualche domenica fa tante vie di Trento erano state chiuse per circa un’ora per via del transito dei ciclisti impegnati in una gara in valle dei Laghi.

Sia chiaro, credo sia giusto che ci si torni a divertire e fare quello che non si è fatto per due anni, e una competizione come quella ciclistica è anche positiva dato che non ha impatto sull’ambiente. Ma mi chiedo: è giusto che per poche persone sia violata la libertà di migliaia di altre, soprattutto nei fine settimana primaverili o estivi dove il traffico è molto sostenuto già di suo?

Le gare potrebbero essere fatte in strade secondarie e non su arterie importanti e soprattutto di domenica, quando le persone che hanno lavorato tutta la settimana decidono di rilassarsi per qualche ora ai laghi o in montagna e non di trascorrere ore fermi in macchina ad aspettare che la gara passi!

Vi ringrazio per la possibilità che date alle persone comuni di poter esprimere il proprio parere e  le problematiche che si riscontrano con questo servizio di cittadinanza attiva», conclude Adriana.

Avete una segnalazione? Mandate una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it oppure mandateci un messaggio in direct sulla nostra pagina Facebook.

















Cronaca







Dillo al Trentino